Scrivere o lavare i piatti

Ci sono molti meme in rete su come gli altri guardano a noi scribacchini. Che siamo scrittori, web writer professionisti, blogger noti, copywriter, poco importa, è ovvio che in realtà non lavoriamo davvero. Se poi questo cincischiare con le parole avviene da casa, vediamo lampeggiare nello sguardo altrui l’idea che allora è proprio vero che non facciamo niente di che. In fondo che ci vuole a buttare giù qualche parola stravaccati sul divano?

errore 404

Continue reading “Scrivere o lavare i piatti”

Annunci

Due romanzi e quattro mani

Ho scoperto i vantaggi della co-scrittura (uhm, mi sa che non esiste tale definizione). Con Silvestra Sorbera, giornalista siciliana prestata a Torino, mi sono lanciata nella stesura di un romanzo tutto al femminile. No, non ho detto romanzo d’amore, dai. Abbiamo provato a farceli entrare gli uomini, ma il percorso delle nostre protagoniste non aveva a che fare con loro. Continue reading “Due romanzi e quattro mani”

Che storie d’amore ti racconto?

ebook san valentino

Che tipo di amore ti racconto nei miei ebook? Sono storie vere? Inventate? Come vanno a finire? Te li racconto in breve, ma prima, una premessa piccola piccola: non sono una donna frou frou o troppo leziosa, non ho l’aria di un’eterna ragazza, gli occhi a cuoricino non mi riuscivano neanche a vent’anni. Tuttavia… Continue reading “Che storie d’amore ti racconto?”

Parola d’ordine, semplificare

semplificare

Ho cominciato così il nuovo anno, convinta che molte delle mie ansie dipendano da una sotto sezione del mio cervello che, ne sono certa, possiedono anche molte di voi: l’ufficio ‘complicazioni affari semplici’. Non è facile estromettere dei funzionari che per quarantasette anni si sono impegnati a dare una rotta alla mia esistenza. Devo ricacciarli indietro ogni ora o quasi, mentre producono e mi offrono su vassoi d’oro (altro che argento) pensieri complicati, ipotesi che non si verificheranno mai, variabili in realtà facilmente gestibili e così via. Continue reading “Parola d’ordine, semplificare”

2018, quale sarà la tua storia?

vero io

Perché in questo Natale e nell’anno che verrà tu possa essere felice, devi prendere in mano la tua vita. È un luogo comune? Sì. È faticoso? Non troppo se procedi a piccoli passi. Visto, poi, che questo blog parla di storie, vorrei che cominciassi dalla tua. Continue reading “2018, quale sarà la tua storia?”

La scrittrice, tra promozione e agorafobia

donna alla finestra

Non ce la posso fare. Proprio no. Non è che mi spaventi relazionarmi con mucchi di persone: a me piace parlare, ascoltare, conoscere gente nuova. Se però quel mucchio di persone è stipato in una stanza e io sono su una pedana o comunque distante da loro e dotata della massima visibilità, allora percepisco il patibolo sotto i miei piedi e il boia alle mie spalle. Continue reading “La scrittrice, tra promozione e agorafobia”

Perché amo anche gli ebook

libro ebookHo tirato giù tutti i libri e scartabellato tra le scorte disordinate, ho cercato tra i quelli pronti per essere regalati alla biblioteca civica ma niente, il romanzo che cercavo non si è fatto vedere. L’avevo promesso alla mia migliore amica: lo amavo e volevo che lo leggesse anche lei. Ho rovistato persino in posti in cui i libri non dovrebbero esserci, perché quando sono sovra pensiero tutto è possibile.

Continue reading “Perché amo anche gli ebook”

Lo straniero e Sisifo

Sisifo copia Ribera

Ho sempre pensato che alcuni libri siano in grado di rispondere alle nostre esigenze più profonde. Nel mio caso alcuni scrittori sono stati l’unica altra voce con cui potevo confrontarmi in momenti difficili, quando era faticoso dipanare i pensieri e le emozioni, che agli occhi degli altri apparivano e appaiono sopra le righe. Continue reading “Lo straniero e Sisifo”

Che fatica leggere e condividere

dormire libro

Come spiegare a chi non legge, che noi che viviamo di libri sperimentiamo fatica, stanchezza, dolori articolari e crampi (non solo per la postura, ma anche un certo “incramparsi” delle nostre facoltà cognitive)? Continue reading “Che fatica leggere e condividere”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: