muriel spark adelphiCome resistere ad un titolo così? Per non dire poi del formato tascabile e dell’autrice, Muriel Spark. Perciò sono uscita dalla libreria con un vago senso di colpa e il mio piccolo Adelphi nella borsa.

Ha fatto subito compagnia ad un altro “piccolo” libro della stessa collana, L’impronta dell’editore di Roberto Calasso. In questi giorni, nei momenti di stanchezza, oscillo dall’uno all’altro.

Grazie ai racconti di Bang bang sei morta, mi diverto e mi concentro sui miei obiettivi personali (la mia passione per la scrittura è atavica e anche se non avrò mai lo stile di Muriel Spark, quale miglior esempio da seguire?).

La Spark riporta con ironia, disincanto e feroce capacità di comprendere il mondo e le persone, le sue esperienze in Africa e le ipocrisie delle famiglie “bene”, riuscendo a fare luce sui lati oscuri di ognuno di noi.

Le altre donne non vogliono una mente per marito. Ma io sì, pensava, quindi sono anormale e non avrei dovuto sposarmi. Non sono tipo da matrimonio. Forse è per questo che lui non esplora mai la mia personalità, non più di quanto legga le riviste. Lo farebbe pensare, e per lui sarebbe doloroso.

roberto calasso adelphi

Mi reco invece da Calasso quando mi chiedo chi me l’ha fatto fare di mettermi a pubblicare ebook. Ne L’impronta dell’editore ripercorre cinquant’anni di storia dell’Adelphi, quelli vissuti da lui in prima persona, citando autori, aneddoti, storie personali.

Certo, come con Muriel Spark il confronto con un gigante a volte può annichilire, ma è anche un costante stimolo a far meglio, a dare di più, a non scoraggiarsi e anche a riflettere da un altro punto di vista su temi che mi vedono quotidianamente coinvolta:

Il punto è che la digitalizzazione universale implica una ostilità verso un modo della conoscenza– e solo di conseguenza verso l’oggetto che la incarna: il libro. Non si tratta perciò di preoccuparsi per la sopravvivenza del libro stesso, che ne ha viste già tante ed è sempre sopravvissuto. […] Ciò che invece si sta cercando di imporre con qualche asprezza è la destituzione di un intero modo della conoscenza che all’uso del libro è strettamente collegato.

Ecco, se eravate a caccia di qualcosa da leggere nel fine settimana, non posso che consigliarvi questi due libri Adelphi. Nella versione di carta, possibilmente, con quelle copertine ruvide e colorate che tanto solleticano noi lettori.

 

Muriel Spark
Bang Bang sei morta
Traduzione di Mario Fillioley
Piccola Biblioteca Adelphi
2013, pp. 156
isbn: 9788845927904
€ 12,00

Roberto Calasso
L’impronta dell’editore
Piccola Biblioteca Adelphi
2013, 2ª ediz., pp. 164
isbn: 9788845927744
Letteratura italiana, Editoria
€ 12,00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...