Hemingway è un ambiente di scrittura che riduce al minimo le distrazioni e vi consente di concentrarvi sul solo testo e, naturalmente, sull’ispirazione del momento.Schermata 2015-12-28 alle 08.46.57

Paradossale, non trovate? Abbiamo computer con programmi di scrittura di ogni tipo, per non parlare della vecchia cara carta, eppure queste applicazioni per scrittori hanno una loro reale utilità.

Ci sono pulsanti per una formattazione di base e una sezione di editing per evidenziare e apporre note al testo. Quando proverete a testare Hemingway  lo troverete di facile uso e, potrei dire, confortevole.

Schermata 2015-12-28 alle 08.46.27

Niente di nuovo, ovviamente, ma la sensazione è quella di poter finalmente dare spazio  alla nostra creatività. Merito anche del nome, credo, che indirizza il nostro cervello verso un’emulazione non da poco.

Scrivendo con Hemingway ci sentiamo investiti di una certezza autorevolezza. Un piccolo inganno che per molti, compresa la sottoscritta, a volte funziona.

Vi consiglio di utilizzare Hemingway o altri ambienti di scrittura semplificata in felice comunione con Noisli, l’applicazione che riproduce suoni stimolanti o rilassanti (pioggia, temporale, crepitio della legna, vento, rumori d’ufficio e via dicendo).

(Mi raccomando, che il Mojito che state pensando di tenere vicino al computer sia analcolico. Vi metterà un po’ tristezza, ma ricordate che scrivere pesantemente inebriati dall’alcol non vi farà diventare Hemingway o Bukowski).

 

Annunci

Un pensiero su “Hai mai usato Hemingway?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...