Dove trovare nuove storie da raccontare? Dove nuove canzoni? Se ci pensiamo bene, tutto è già stato scritto, tutto è già stato tradotto in note. Di nuovo, di diverso ci sono gli anni in cui lo scrittore vive, ma l’animo umano, le sue tensioni, le sue paure, i suoi sogni, sono in fondo sempre gli stessi.carol waller

Come fa allora una povera scrittrice, preda del suo foglio bianco, annichilita dalla quantità di volumi che la circondano in ogni biblioteca e libreria e persino nel suo kindle, a seguire una traccia che la ispiri?

Oserei dire che la soluzione è semplice: è sufficiente tornare ai classici, i grandi classici.

Ecco quelli che vi consiglio e che sono sicura vi ispireranno non solo per le avventure che raccontano, ma anche per lo stile e l’uso delle parole:

  1. L’Odissea. Lo so, l’idea di mettervi a leggere in versi non vi solletica. Ebbene, sappiate che delle avventure di Ulisse esistono innumerevoli versioni. Se proprio non volete fare alcun tentativo, cercate una bella edizione per ragazzi. Occhio signore, il vostro riferimento è Ulisse, non Penelope (che è fonte di numerose riflessioni, ma a noi serve qualcuno che osi, che viaggi a caccia di avventure, metaforicamente o meno).
  2. La Bibbia. Altro tasto dolente? Eppure tra storie familiari, singoli eroi, teste mozzate, amori impossibili, tradimenti, vendette, ce n’è di tutto di più. Se anche in questo caso la scrittura atavica vi spaventa (su però, un piccolo sforzo, ormai le traduzioni sono in lingua corrente) potete far conto su questa meravigliosa versione illustrata.
  3. Mastro Shakespeare. A 400 anni dalla sua morte, è proprio arrivata l’ora di rileggere le sue opere più importanti. Se siete a caccia di una storia d’amore, non concentratevi sempre e solo su Romeo e Giulietta o sull’Otello (sono tragedie, finiscono tutte malissimo). Date invece un’occhiata, tra le tante opere, a Sogno di una notte di mezza estate e Molto rumore per nulla. Per non dimenticare i sonetti. Se avete voglia di leggere in compagnia, online trovate molti appassionati. Io mi sono iscritta, per esempio, alla #maratonashakespeariana.

Penso che questi tre suggerimenti siano sufficienti a tenervi impegnati per mesi. Non vi bastano? D’accordo, al volo potrei indicarvi, tra opere più più “recenti”: Il conte di Montecristo, Orlando, Alice nel paese delle meraviglie, Guerra e pace, Cime tempestose, le avventure di Miss Marple,  L’amante.

Voi da chi vi lasciate ispirare?

 

NOTA: QUESTO ARTICOLO È USCITO NEL MIO BLOG SU LINKEDIN IL 18 GENNAIO

Foto | 09Eur Stratford Warwick Castle 046 via photopin  (license)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...