Giovanni Paolo II
Sta facendo velocemente il giro dei quotidiani online e dei social la notizia del presunto amore segreto di Karol Wojtyła ovvero Giovanni Paolo II. Sicuramente avete già dato un’occhiata alla storia: in oltre trent’anni lui e  Anna-Teresa Tymieniecka , filosofa americana di origini polacche, si sono scambiati lettere prima formali, poi sempre più personali, sino a far trapelare un possibile amore.

A parte il fatto che trovo ridicolo definire “segrete” quelle che sono lettere personali (ma, lo sappiamo bene, è un aggettivo che spinge la pruderie dei lettori al click e all’acquisto dei giornali), quello che più mi ha colpito, in uno di questi articoli, era il rimarcare che dalle lettere non si desumeva che G.P.II avesse violato il voto di castità. Ed è qui che l’interesse di una scrittrice entra in gioco.

[Due Note:

  1. mentre i religiosi pronunciano un “voto di castità”, i preti, attenzione, fanno “promessa di celibato”. Sono due cose diverse.
  2. nel sito della BBC si legge:

    In 2008, the letters were bought by the National Library of Poland for what is thought to be a seven-figure sum.

    il carteggio era noto da tempo, anche se non disponibile al pubblico.]

Proprio qualche giorno fa mi chiedevo perché leggiamo e scriviamo d’amore, perché in ogni romanzo c’è sempre traccia delle relazioni affettive del protagonista e dei personaggi. Non è, dicevo, semplice romanticismo e non si tratta solo di quotidianità. Da quando nasciamo l’amore ci definisce, ci struttura.

Torniamo dunque a G.P.II. Sembra che stabilire se abbia o meno violato il voto di castità sia fondamentale. In un romanzo, questo sarebbe un nodo centrale, ma non ridurrebbe la portata dell’amore tra i protagonisti (ne ho parlato anche nel mio racconto Il completino, ecco  perché mi colpisce molto).

Molte storie d’amore hanno dovuto fare a meno dell’intimità fisica e questo non riguarda semplicemente chi, in seno alla propria religione, decide di rinunciare alla vita di coppia. Questo riguarda tutti noi.

Quante persone sposate, per non mettere in crisi il proprio matrimonio, hanno coltivato un amore platonico? Forse è accaduto a voi che leggete, sicuramente è accaduto a qualcuno che conoscete.

Certo, le ripercussioni in un rapporto di coppia sono maggiori che non per i religiosi. Anche se il nostro o la nostra protagonista non fanno sesso con la persona di cui sono innamorati, questo non vuol dire che l’amore che provano non incida nel quotidiano del loro matrimonio.

Nel caso di un Papa, come di un prete qualsiasi, al contrario, una storia d’amore platonica potrebbe arricchire la persona che la prova (potrebbe, conosco tante pessime persone innamorate). La domanda è: rinunciare al sesso la rende forse meno incisiva o importante? Riduce più che altro il rischio di avere dei bambini (qui potremmo discutere del perché nacque il voto di castità, ma è storia lunga. I Borgia vi dicono niente?).

Da un punto di vista narrativo credo che una storia d’amore privata della sua componente fisica sia molto più interessante. Perché i due innamorati sicuramente vivono una forte attrazione sessuale, ma decidono di non darle seguito per via degli impegni presi.

Un altro aspetto interessante, meno idilliaco, è perché la persona non impegnata (che sia un lei o una lui) decida di legarsi per anni, sapendo che non ci sarà mai la possibilità di dare a quell’amore un vissuto quotidiano (le donne dei religiosi/preti sono davvero tante, in tutto il mondo). Qui c’è spazio a volontà per una narrazione sull’amore di sé.

Infine, ecco un altro spunto narrativo: il tessuto sociale in cui svolge la nostra storia. La possibile riprovazione, la ricaduta del giudizio sui due protagonisti (spesso differisce), la pruderie dei lettori e la voglia di chiacchierare di personaggi noti (da che parte si metterà il narratore?).

Foto | screenshot delle riprese dell’elezione del Papa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...