Autore: M.Barbara

Scrittrice per la carta e per il web, editor, blogger professionista, smm, ha vissuto in Puglia, a Roma e in Veneto, dove risiede. Ha scritto per diverse testate di nanopublishing. Si è occupata di scrittura, di edizioni digitali con Lazy Book e web writing per aziende. Leggere, con o senza Kindle, è la sua grande passione.

Perché amo anche gli ebook

libro ebookHo tirato giù tutti i libri e scartabellato tra le scorte disordinate, ho cercato tra i quelli pronti per essere regalati alla biblioteca civica ma niente, il romanzo che cercavo non si è fatto vedere. L’avevo promesso alla mia migliore amica: lo amavo e volevo che lo leggesse anche lei. Ho rovistato persino in posti in cui i libri non dovrebbero esserci, perché quando sono sovra pensiero tutto è possibile.

(altro…)

Annunci

Lo straniero e Sisifo

Sisifo copia Ribera

Ho sempre pensato che alcuni libri siano in grado di rispondere alle nostre esigenze più profonde. Nel mio caso alcuni scrittori sono stati l’unica altra voce con cui potevo confrontarmi in momenti difficili, quando era faticoso dipanare i pensieri e le emozioni, che agli occhi degli altri apparivano e appaiono sopra le righe. (altro…)

Che fatica leggere e condividere

dormire libro

Come spiegare a chi non legge, che noi che viviamo di libri sperimentiamo fatica, stanchezza, dolori articolari e crampi (non solo per la postura, ma anche un certo “incramparsi” delle nostre facoltà cognitive)? (altro…)

Quella ruga mi ispira

rughe, donna anziana, statua donna

Che te ne fai delle rughe quando passi il tuo tempo a inventare e scrivere storie? Le offri alla tua curiosità e alla stessa curiosità offri la preoccupazione per il tempo che passa, la crisi di nervi che ti coglie quando senti scricchiolare le ginocchia e la sera sogni il letto già verso le otto e mezza.

(altro…)

Di madre in figlia, il mio nuovo romanzo.

 

Di madre in figlia

Avevo creduto, ingenuamente, che arrivata alla mia età non avrei più avuto necessità di ripercorrere le orme altrui né avrei cercato consigli materni perché mi sarei ritrovata donna fatta e finita, senza incertezze, senza nodi da sciogliere.

(altro…)

Quando smettere di leggere un libro

non leggere

Non sprecare il tuo tempo

Sono da sempre una stakanovista della lettura: anche quando un libro non mi piace tendo a dargli infinite possibilità. A volte, per procedere nella lettura, devo mettermi in lotta con il cervello, che si rifiuta di andare oltre, ma io, ostinata, continuo a pensare all’autore e alla fatica che ha fatto, ad un mio eventuale limite di comprensione e via dicendo… (altro…)

La vita dopo i 45

scrittrice oversize

Che altro accadrà da 47 a 50?

Dopo i trenta la mia vita è cambiata: non mi bastava saltare una cena per sentirmi più leggera; una notte in bianco era in grado di stendermi; non reggevo più le stesse quantità di alcol e via dicendo. Non potevo immaginare quanto sarebbe cambiata dopo i quarantacinque. Certo, lo sentivo raccontare alle mamme e alle nonne, ma a loro sembrava importare principalmente della menopausa (vista come mancanza di fertilità e dunque riduzione di femminilità) e del peso. (altro…)