Categoria: Lettori

Il carnevale nel cervello

carnival

Come va il vostro martedì grasso? Il mio, ahimè, si consuma tra i ricordi, visto che sono costretta in casa da una giornata uggiosa sommata ed una figlia in via di guarigione. Non che avrei chissà che alternativa. Non che mi siano mai interessate le alternative. Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con il Carnevale, e dire che, letterariamente parlando, è uno dei periodi più interessanti dell’anno.
Il Carnevale, sia che ci trovi in veste di scrittori, sia che ci incontri come lettori, ci regala il tema del doppio, del travestimento, delle fantasie (sia quelle che si possono raccontare in pubblico sia quelle privatissime), del peccato e della penitenza, visto che da domani per i cattolici praticanti comincia il periodo della Quaresima. (altro…)

Annunci

Leggere non ci rende migliori

Sfatiamo questo mito. Conosco un sacco di pessima gente che ama leggere. Conosco razzisti, misogini, persone aride e incapaci di amore per sé e per il prossimo in grado di citare, con vere lacrime di commozione, i propri autori preferiti o i classici del pensiero greco.dabuttare

Persone che quando ancora non esisteva Nati per leggere imbottivano i loro figli di narrazioni fantastiche e li facevano navigare tra le pagine dei romanzi più appassionanti. Come è possibile? (altro…)