Quando smettere di leggere un libro

non leggere

Non sprecare il tuo tempo

Sono da sempre una stakanovista della lettura: anche quando un libro non mi piace tendo a dargli infinite possibilità. A volte, per procedere nella lettura, devo mettermi in lotta con il cervello, che si rifiuta di andare oltre, ma io, ostinata, continuo a pensare all’autore e alla fatica che ha fatto, ad un mio eventuale limite di comprensione e via dicendo… Leggi altro

Come scelgo i libri da leggere (o del destino)

bancarella libri

Come hai incontrato i libri che ora riposano nella tua libreria? Dove ne hai sentito parlare la prima volta?

Scegliere i libri da leggere, per me, non è mai stato un compito arduo: i libri e gli scrittori precipitano nella mia vita per caso (o chiamalo destino, se credi che le coincidenze abbiano un fine). Mi ricordo di quando una persona molto attiva in rete, si stupì di quanto poco io mi avvalessi di blog o di rubriche online per indirizzare i miei acquisti letterari. È che non ne ho bisogno. Leggi altro

Da un buon racconto a un difficile romanzo

giovane holden

Un buon romanzo deve essere per forza lunghissimo?

Hai presente quel momento in cui stai scrivendo una storia che sembra funzionare (finalmente!) e ti viene la cattiva idea di visualizzare il numero di battute di cui è composta? Guardi perplesso quelle cifre e ti chiedi se non sia troppo corta. Perché, stando ai romanzi che acquisti e trovi nelle librerie, quale editore pubblicherebbe un romanzo che non conta almeno 300.000 battute? Leggi altro

Quanti libri puoi leggere in un anno?

lettore alla finestra
Immagino che tu sia una lettrice dai forti appetiti. Non dico compulsiva come la sottoscritta, che quando non legge va in crisi di astinenza, ma comunque una persona che trova piacere nella lettura e che si fa sempre tentare da un buon romanzo o da un buon saggio. Ebbene, potrebbe interessarti l’articolo scritto da Julien Smith, Come leggere un libro a settimana, tradotto da Internazionale. Leggi altro

La protagonista beona

kermit drunk girl

Le appassionate di Una mamma per amica saranno state ben felici di rincontrare, grazie a Netflix, le Gilmore Girls. Personalmente non credo in questi ritorni, perché è straniante vedere personaggi che dovrebbero mostrare i segni dell’età, degli anni trascorsi, imbalsamati e impietriti da trattamenti estetici di vario genere. O magari li tiene su l’alcool. Leggi altro